Cosa vedere a Verona in un giorno

Cosa vedere a Verona in un giorno

Cosa vedere a Verona in un giorno: itinerario imperdibile

Verona è una città dalle mille sfaccettature, ricca di storia, arte e cultura, che merita assolutamente una visita. Se hai solo un giorno per esplorare questa affascinante città, non preoccuparti, perché questo è un itinerario perfetto per assaporare il meglio di Verona in una sola giornata, con una sosta per cicchetti e aperitivo in una tipica osteria.

Questo itinerario parte dalla Stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova, sia che arriviate in treno, sia in auto che lascerete in uno dei parcheggi vicino la stazione. Da qui è possibile prendere diversi bus che vi condurranno in centro oppure è possibile raggiungere il centro anche a piedi.

Cosa vedere a Verona in un giorno: itinerario a piedi

1. Dalla stazione ferroviaria all’arena di Verona

Lasciata la stazione si raggiunge piazzale di Porta Nuova e percorrendo Corso Porta Nuova si raggiunge Piazza Bra, che è la piazza dell’Arena di Verona, uno dei luoghi simbolo della città.  All’ingresso della piazza vi è l’antico ingresso di Verona: i cosiddetti Portoni della Bra, con un orologio al centro dei due archi.  

Camminando per questa piazza, tra locali e giardini, l’attenzione è sicuramente catturata dall’Arena di Verona, l’antico anfiteatro romano del I secolo d.C., icona della città. Oggi l’Arena è famosa per i suoi spettacoli lirici e musicali estivi, che attirano migliaia di spettatori da tutto il mondo. per maggiori informazioni su visite e concerti qui

2. Da piazza Bra alla Casa di Giulietta

Da Piazza Bra, percorrere sempre a piedi via Mazzini, che è la via dello shopping, e una volta arrivati in fondo a questa via, vi trovate via Cappello. Prendendo la strada sulla destra si raggiunge la Casa di Giulietta, con il balcone e la statua di Giulietta. Si racconta che toccare il seno destro della statua porti fortuna in amore. Per maggiori informazioni su storia e visita qui.

3. Piazza delle Erbe e Torre dei Lamberti

Ritornare all’angolo tra Via Mazzini e Via Cappello e proseguire la passeggiata fino a Piazza delle Erbe, il cuore pulsante di Verona sin dai tempi dell’antica Roma. Ammira l’architettura rinascimentale dei palazzi circostanti e non perderti la Torre dei Lamberti, che offre una vista panoramica mozzafiato sulla città. Per maggiori informazioni e biglietti per salire sulla Torre qui.

4. Piazza dei Signori e le Arche Scaligere

Il passaggio tra Piazza Erbe e Piazza dei Signori è segnato da un arco a ballatoio che durante la dominazione veneziana collegava l’antico tribunale, con il Palazzo della Ragione: a percorrerlo erano i magistrati, che in questo modo potevano evitare di passare nella piazza e spostarsi in modo più riservato e sicuro. Questo arco è caratterizzato dalla presenza di un osso lungo e ricurvo che pende dal centro, identificato con una costola di balena. Varie sono le ipotesi sull’origine di quest’osso, ma la leggenda attorno questo oggetto è molto particolare: si dice che la costola cadrà quando vi passerà sotto una persona onesta e pura di cuore.

A pochi passi da piazza dei Signori vi sono le Arche Scaligere, che sono un monumentale complesso funerario in stile gotico della famiglia degli Scaligeri destinate a contenere le tombe dei rappresentanti della casata.

5. Castelvecchio e il ponte Scaligero

Da piazza delle Erbe, camminando per Corso Porta Borsari e Corso Cavour si raggiunge Castelvecchio e il ponte Scaligero.

Castelvecchio è un’imponente fortezza medievale, costruito nel XIV secolo dalla famiglia Scaligera. Originariamente progettato come residenza fortificata per la famiglia, il castello ha svolto diverse funzioni nel corso dei secoli, incluso il ruolo di residenza dei governatori veneziani durante il dominio della Serenissima Repubblica di Venezia. Oggi, all’interno del castello è ospitato il Museo di Castelvecchio, che conserva una vasta raccolta di opere d’arte tra cui dipinti, sculture, armature medievali e reperti archeologici. Maggiori informazioni qui

Il Ponte Scaligero, che attraversa il fiume Adige nei pressi del Castelvecchio, fu costruito nello stesso periodo del castello, il ponte era originariamente progettato come parte integrante del sistema difensivo della città. Il suo design elegante e funzionale, caratterizzato da archi gotici slanciati e merlature difensive, testimonia l’abilità ingegneristica dei maestri costruttori dell’epoca.

Oggi il Ponte Scaligero è uno dei simboli più amati di Verona e un luogo imperdibile per i visitatori. Attraversarlo offre una vista panoramica mozzafiato sulla città e sul fiume Adige.

Cosa vedere a Verona in un giorno: dove mangiare

Per una sosta, da provare sicuramente è l’Osteria del Bugiardo, piccola e accogliente trattoria, che si trova in Corso Porta Borsari17/A, ed è l’osteria della cantina Buglioni. Con il suo nome curioso e suggestivo, l’osteria promette non solo buon cibo ma anche un’esperienza autentica e conviviale.

Per maggiori informazioni qui

Scopri anche Cosa vedere a Firenze in un giorno

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *